Lunedì, 23 Luglio 2012 14:51

Olimpiadi 2012: a Londra l’Italia parlerà romano

A meno di 10 giorni dall’inizio delle Olimpiadi, l’Italia si prepara ad approdare a Londra. La spedizione azzurra partirà con un leggero primato che coinvolge la città di Roma. Saranno 31 gli atleti appartenenti alla provincia di Roma, un vero e proprio primato. Vediamo nel dettaglio chi sono

Roma Caput Olimpiade. Mai citazione più azzeccata. I Giochi Olimpici di Londra sono ormai alle porte e l’Italia è in fibrillazione per l’evento dell’anno dal quale si spera arrivino diverse medaglie d’oro. Certo la speranza azzurra viene riposta nei soliti noti, anzi meglio, le solite note. Federica Pellegrini, Valentina Vezzali, la Nazionale femminile di Pallavolo e Tania Cagnotto, espressione del movimento rosa dello sport italiano, in continua espansione.
Ma la grande particolarità della spedizione azzurra di questa 30° Olimpiade giunge da altri aspetti: dei 292 atleti italiani (165 uomini e 127 donne), ben 31 provengono dalla Provincia di Roma, facendo della Capitale la città italiana più rappresentativa e presente in 16 discipline con i suoi atleti che difenderanno i colori azzurri nei rispettivi sport.
È vero che se consideriamo la Pellegrini (da Venezia, alla sua seconda partecipazione ai Giochi, con 1 oro e 1 argento conquistati a Pechino), la Vezzali (da Jesi, con 6 medagli olimpiche di cui 5 ori), e la Cagnotto (da Bolzano, ancora a secco di medaglie olimpiche, ma grande protagonista agli Europei con 10 ori totali), il palmares azzurro è concentrato maggiormente lontano da Roma, ma questi 31 atleti, daranno tutto per portare medaglie e soddisfazioni all’Italia intera. Vediamo nel dettaglio i portavoce della Capitale ai Giochi.


Le due maggiori discipline olimpiche ovviamente sono l’atletica e il nuoto, e soprattutto qui non potevano mancare atleti romani. Cominciamo con l’atletica: nella categoria Pentathlon sarà presente Claudia Cesarini, classe 1986, e appartenente al gruppo delle Fiamme Azzurre. Si è laureata nel 2010 campionessa italiana, bissando il successo del 2009, e ha partecipato nel 2007 alla prima competizione internazionale, proseguendo fino a un 29° posto nei mondiali del 2009. È alla sua prima partecipazione olimpica.
Mentre nel Penthatlon moderno maschile troviamo Riccardo De Luca, specialista nelle 5 discipline del nuoto, tiro a segno, equitazione e corsa. Nel suo palmares un oro europeo, non male per il 26enne del gruppo dei Carabinieri.
Nella marcia 50 km non poteva mancare Marco De Luca, 31 anni e seconda partecipazione ai Giochi dopo l’esperienza di 4 anni fa a Pechino, e vanta 15 presenze in nazionale, classificandosi ormai un senatore della Nazionale. Agli Europei Berlino nel 2009, ha chiuso con un 8° posto, mentre nel 2010 ai Mondiali di Barcellona, arriva 6°, entrando nei primi 20 del ranking mondiale. Dal 2001 corre, anzi marcia, per le Fiamme Gialle.
Sempre nella marcia, ma nella categoria 20 km,
ecco Giorgio Rubino, che parteciperà a Londra dopo aver ottenuto il pass a La Coruna, proprio ottenendo uno degli ultimi posti disponibili per i giochi. Classe ’86 e arruolato presso la Guardia di Finanza, è alla sua seconda partecipazione alle Olimpiadi dopo i Giochi del 2008, e ha cominciato la sua avventura nel mondo della marcia nel 1998, scegliendo proprio tra questa e il mezzofondo. Ottavo agli Europei di Goteborg nel 2006, ottiene ai Mondiali di Osaka nel 2007 un quinto posto, per poi migliorare con una quarta posizione a Berlino nel 2009.
Passiamo ai velocisti, con Giulia Arcioni
, romana 26enne e figlia d’arte (i genitori erano entrambi velocisti). Anche per lei seconda esperienza questa di Londra, dopo la parentesi di Pechino dove ha corso sia la 4x100 femminile che la 4x400. Arruolata presso la Forestale, viene allenata e seguita dal 2006 dal padre Fabio, e i suoi trascorsi troviamo un po’ di Stati Uniti (per gli studi), un brutto infortunio muscolare che l’ha tenuta ferma fino al 2004 e tante soddisfazioni giovanili con la vittoria alle Gymnasiadi di Caen del 2002.
Roma però la vedremo soprattutto in acqua, nelle varie discipline del nuoto. Su tutti spicca Alessia Filippi, 25enne di Tor Bella Monaca. La sua specialità sono gli 800 e i 1500 m stile libero. Il suo apice avviene tra il 2008 e il 2009, con l’argento a Pechino negli 800 m e la medaglia d’oro nei Mondiali di Roma del 2009, con il record europeo, anche se ultimamente è un po’ in calo. Cercherà il riscatto a Londra dove però nuoterà solo nei 200 dorso.
Per Erika Ferraiolo, anche lei alla seconda Olimpiade dopo Pechino, l’impegno sarà più ampio, con la partecipazione sia alla staffetta (insieme alla Pellegrini) sia in individuale. Lei di medaglie ne ha vinte molte, in totale 11 individuali e 2 con la staffetta. Gareggerà nella 4x100, dopo l’ottimo argento ottenuto agli Europei di Eindhoven.
Sempre parlando di staffetta passiamo al maschile dove Alex di Giorgio gareggerà ai Giochi nella 4x200 stile libero. Il giovane 22enne della Canottieri Aniene, ha esordito quest’anno agli Europei di Debrecen, dove non partecipò però con la staffetta italiana vicecampione europea. Per lui prima Olimpiade, in una delle staffette più forti al mondo.
Nella massacrante disciplina del nuoto di fondo,
non poteva mancare Valerio Cleri, 31enne di Palestrina e arruolato nell’Esercito. Per lui è la seconda Olimpiade dopo il meraviglioso 4° posto a Pechino e dopo essersi laureato campione del mondo nel nuoto di fondo nel 2009 a Roma nella 25 km: ha inoltre vinto l’oro ai Mondiali canadesi nella batteria  10 km, la stessa nella quale gareggerà a Londra.
E passiamo alla pallanuoto: sia nel Settebello che nel Setterosa, figurano atleti della Capitale. Tra le donne è sempre presente Tania di Mario, veterana azzurra, classe ’79 e con 252 presenze in nazionale è tra le più longeve della Nazionale. Ruolo attaccante, è alla sua terza Olimpiade, e nel suo palmares figura la vittoria all’Europeo nel 1999 a Prato, oltre a ricevere il titolo di miglior giocatrice all’Europeo di Eindhoven.
Sempre nel Setterosa, debutterà la giovane Federica Radicchi, 24 anni e attualmente gioca nell’Orizzonte Catania. Ruolo difensore, nell’ultimo campionato ha realizzato 25 gol in 19 presenze, conquistando la Coppa Italia.
Nel Settebello maschile, troviamo Niccolò Gatto, nato a Roma nel 1986, e difensore della Pro Recco, tra le squadre più blasonate al mondo, oltre che della Nazionale. Campione d’Italia con la società ligure nell’ultima stagione, difenderà i colori azzurri a Londra. Per lui 88 presenze in azzurro e un argento Europeo a Zagabria nel 2010, oltre all’oro più recente conquistato ai Mondiali di Shanghai.
Per i tuffi, ci sarà anche Francesco Dell’Uomo
nella specialità piattaforma 10 metri e sincro. Il 25enne di Colleferro, che in passato ha vinto due bronzi agli Europei di Budapest e Eindhoven nel 2006 e 2009, parteciperà anche lui a Londra con la speranza di portare grandi soddisfazioni anche alla categoria maschile dei tuffi, finora dominata da Cagnotto e compagne. Grande sorpresa arriva da Andrea Chiarabini che esordirà a Londra a solo 17 anni, nella piattaforma 10 metri.

Vediamo ora le altre discipline: nel tiro al volo Roma verrà rappresentata da Daniele di Spigna e Francesco D’Aniello (il tre volte campione del mondo, che a Pechino nel double Trap conquistò un argento olimpico), mentre nel badminton a difendere i colori azzurri ci sarà Agnese Allegrini. Nel judo troviamo il veterano Roberto Meloni, che parteciperà alla sua terza olimpiade. Nel 2004 chiuse nono, mentre nel 2008 non disputò i migliori Giochi, fermato da un problema alla schiena. Nato a Roma nel 1981, a Londra Meloni parteciperà per la categoria 90 kg, nella quale si è classificato 12° nel World Judo.
Grande spazio anche agli sport equestri con Vittoria Panizzon, romana di nascita, inglese di adozione, ha disputato con l’Italia tutte le gare, dal Pony Rider fino allo Young Rider, per poi consacrarsi nella categoria senior, dove ha ottenuto grandi successi. A Londra cavalcherà Borough Pennyz. Tra gli uomini troviamo invece Stefano Brecciaroli, appartenente all’arma dei Carabinieri, che disputerà la sua terza olimpiade. A Londra cavalcherà nel completo in sella al cavallo Apollo Van De Wendi Kurt Hoewe.

Grandi aspettative per la scherma. Anche qui a fare la voce grossa sono altri personaggi, dalla Vezzali alla Trillini, da Tagliarol a Montano. Ma i romani vogliono mettercela tutta: il Fiorettista Valerio Aspromonte, classe ’87, cresciuto della Scherma Frascati, vuole dire la sua, visto che è il secondo nel Ranking mondiale, dopo Andrea Cassarà con il quale giocherà a Londra nel fioretto a squadre, uno dei migliori al mondo. Il romano milita nelle Fiamme Gialle, ed è stato argento ai Mondiali di Catania nel 2011, nella categoria individuale. Prima olimpiade per lui.
Sempre nel fioretto, ma nel femminile, troviamo Ilaria Salvatori, di Frascati, che ha conquistato un fantastico bronzo nel 2008 a Pechino, sostituendo la leggendaria Giovanna Trillini. Ha fatto parte nel fioretto più vincente della storia della scherma italiana, con la Vezzali, la Trillini e la Granbassi. Anche per lei un argento mondiale nel 2011. Appartiene al gruppo dell’Aeronautica.

Per la Ginnastica sono tre le romane a rappresentarci a Londra: la veterana Giorgia Campana parteciperà nella specialità delle parallele asimmetriche, con le quali ha vinto l’oro negli Assoluti di Catania e il bronzo agli europei di Bruxelles, che le sono valse la qualificazione a Londra. Mentre le altre due appartengono alla squadra di ginnastica ritmica: Elisa Santoni, che a 25 anni, di medaglie ne ha vinte tantissime (su tutti gli argenti sia ad Atene che a Pechino, oltre agli ori nei Mondiali di Baku, Mie, Mosca e Montpellier) ed Elisa Bianchi, anche lei argento ad Atene e a Pechino, nella disciplina generale, e oro a Mosca e Montpellier.
Nel canottaggio ci sarà Vincenzo Capelli, mentre nella Vela rappresenteranno Roma Giulia Conti e Gabriele Zandonà. E per ultima, è importante citare la Nazionale femminile di Pallavolo, nella quale spicca un’atleta romana. Si tratta di Paola Croce, libero dell’Italia. Nata a Roma nel 1978, la sua grande esperienza le hanno permesso di vincere due scudetti, con Perugia e Bergamo, due Champions con la Foppa e 3 Coppe Italia. In azzurro vanta 104 presenze ufficiali, e due bronzi ai World Gran Prix, un Oro agli Europei del 2007, e ultimo l’oro Mondiale ottenuto in Giappone nel 2011, che ha sancito la qualificazione olimpica della nazionale di Barbolini. A Pechino Paola non era presente, ma ora ha la grande occasione di essere a Londra e di condurre la Nazionale all’oro, riscattando la deludente prestazione di 4 anni fa.


Gianluca Specchioli

OkNotizie

ULTIME INSERITE 

  • 1
  • 2
  • 3

La finale scudetto del 1910: i ragazzini…

La finale scudetto del 1910: i ragazzini della Pro Vercelli contro l’Inter

Nel 1910, anno in cui si disputa il primo campionato di calcio a girone unico, per d...

La Mitropa Cup: l’antenata delle coppe i…

La Mitropa Cup: l’antenata delle coppe internazionali

Nel 2012 ricorre il ventennale dalla disputa dell’ultima edizione della Mitropa Cup,...

Sport e cavalli: Seabiscuit, il mito sen…

Sport e cavalli: Seabiscuit, il mito senza tempo

“...Un cavallo, un cavallo, il mio regno per un cavallo!”. Questo grida Riccardo III...

Supercoppa Europea: storia di una compet…

Supercoppa Europea: storia di una competizione

La storia della Supercoppa Europea: dagli inizi fino alla recente sfida che ha viso ...

Gli stadi storici: Maracanà, un fascino …

Gli stadi storici: Maracanà, un fascino più forte dei cambiamenti

Viaggio alla scoperta di quanto ha reso noto uno degli stadi più famosi del mondo: i...

Jesse Owens: il mito dell' Atletica legg…

Jesse Owens: il mito dell' Atletica leggera

Jesse Owens, atleta statunitense vera e propria stella delle Olimpiadi di Berlino de...

Estro e sregolatezza: John McEnroe, il r…

Estro e sregolatezza: John McEnroe, il rivoluzionario del tennis

Molti campioni del tennis fanno parlare di loro per i colpi migliori, divenuti con i...

Juventus Stadium: successo o errore di s…

Juventus Stadium: successo o errore di strategia?

Accolto tra la curiosità degli addetti ai lavori e lo scetticismo di quanti remano ...

Controcorrente (noto anche come Roma-Fio…

Controcorrente (noto anche come Roma-Fiorentina)

Nel 1884 Joris-Karl Huysmans offriva al pubblico il manifesto decadentista per eccel...

La storia di Wimbledon: viaggio nel giar…

La storia di Wimbledon: viaggio nel giardino di casa del “Re”

Si è da poco conclusa la 126° edizione di Wimbledon: l' approfondimento sul tor...

NFL: il Thanksgiving Day del football

NFL: il Thanksgiving Day del football

Thanksgiving Day in America è sinonimo di sport e più precisamente di football. Tre ...

Greg Louganis: la vita sofferta del re d…

Greg Louganis: la vita sofferta del re dei tuffi

La storia di Greg Louganis, il più grande tuffatore di sempre, vincitore di 4 ori ol...

Il Rugby, un gioco primario: Mandela, Ap…

Il Rugby, un gioco primario: Mandela, Apartheid e la forza dello sport

Il rugby ed il mondiale del 1995 vinto dal paese ospitante del Sudafrica, uno dei mo...

Argentina, quando il calcio è riscatto p…

Argentina, quando il calcio è riscatto politico: i mondiali del 78 e dell' 86

Nel 1978 l'Argentina vince il Mondiale disputato tra le mura amiche: a governare il ...

La torcida dell' Hajduk Spalato: il grup…

La torcida dell' Hajduk Spalato: il gruppo ultras più antico d' Europa

In Europa il primo gruppo organizzato di tifosi nacque in Croazia, precisamente a Sp...

I Più Letti

Banner

I BLOG DI RS




ESCLUSIVE RS

interviste2

RIVISTA SPORTIVA - SLIDESHOW 

http://www.rivistasportiva.com/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/563281pel__.jpg

Pelè

Edson Arantes do Nascimento Pelè, 92 partite e 77 gol con la nazionale brasiliana

http://www.rivistasportiva.com/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/433077owens.jpg

Jesse Owens

James Cleveland Owens detto Jesse (Oakville, 12 settembre 1913 – Tucson, 31 marzo 1980) alle Olimpiadi di Berlino del 1936

http://www.rivistasportiva.com/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/372050platini.jpg

Michel Platini

Michel Francois Platini: 72 presenze e 41 reti con la nazionale francese

http://www.rivistasportiva.com/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/538899Wilt_Chamberlain.jpg

Wilt Chamberlain

Wilton Norman Chamberlain, detiene nell' Nba il record di 100 punti realizzati in un'unica partita nel marzo 1962

http://www.rivistasportiva.com/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/683919maradona.jpg

Diego Armando Maradona

Diego Armando Maradona, 91 presenze e 34 reti con la nazionale argentina 

http://www.rivistasportiva.com/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/349052villeneuve.jpg

Gilles Villeneuve

Joseph Gilles Villeneuve, cinque stagioni alla guida della Ferrari: morì nel 1982 nel Gran Premio del Belgio